mercoledì 10 dicembre 2014

Alessio Masciulli e Michele Marino al Salotto Letterario di Odilla al Justen Club

Inizia domenica 14 dicembredalle ore 17.30, al Justen Club in Via Nazionale Adriatica Nord 482, a Pescara, la rassegna di Arte, Musica e Libri "Il salotto letterario di Odilla", curata da Cinzia Maria Rossi e organizzata dal Maestro Luigi Blasioli, musicista e compositore.


Ecco gli scrittori ospiti del primo incontro:
Alessio Masciulli con il suo nuovo romanzo "Voglia d'evoluzione" (Edizioni Tracce 2014 - € 16.00) e con la collaborazione artistica della pittrice Alessia Pignatelli;
Marirosa Barbieri con la raccolta di poesie e racconti Dissacrata…mente;
Michele Marino con il romanzo La stirpe di Melek Talus (Edizioni Tracce 2014 - € 13.00).
Durante l'evento si svolgerà un reading a cura dell’attrice Silvia Napoleone ed una estemporanea di pittura dell’artista Cinzia Napoleone

Dalla prefazione al libro di Alessio Masciulli Voglia di evoluzione a cura di Tamara Donà:
"L’evoluzione è questa: il cambiamento di tutto, il tempo stesso ci insegna che siamo dentro un viaggio, dentro uno spostamento verso qualcosa da raggiungere”.
Cambiamenti, scelte, decisioni, svolte.
Ognuno di noi nella vita almeno una volta si è trovato di fronte a tutto questo. Ma perché i cambiamenti ci spaventano sempre così tanto? Ci immaginiamo sempre il peggio e se invece dietro l’angolo ci fosse un nuovo e bellissimo orizzonte ad attenderci?
Per anni perseveriamo in situazioni stagnanti: un lavoro che non ci soddisfa, una relazione che non ci rende più felici eppure restiamo lì immobili credendo di non poter far nulla.
Invece noi possiamo fare molto, tutto.
Possiamo decidere ogni istante della nostra esistenza, possiamo cambiare le cose che non ci stanno bene e migliorare la nostra condizione ogni mattina proprio come ha fatto Alba, la protagonista del libro.
A venti anni ho lasciato la bella cittadina sul lago nella quale vivevo e mi sono trasferita nella grande città alla ricerca del mio sogno: fare spettacolo.
Oggi, vent’anni dopo, questa vita mi sta un po’ stretta e sento anch’io una gran voglia di cambiamento e d’evoluzione proprio come lei. Non siamo mai gli stessi, cambiamo ogni giorno. Bisogna avere il coraggio di seguire e assecondare quei cambiamenti per dare spazio alla nostra umana e inevitabile “voglia di evoluzione” buona lettura!

Alessio Masciulli nasce a Pescara il 30 maggio 1978 e vive a Catignano, uno splendido paesino abruzzese.
Nel 2008 pubblica il suo primo romanzo Credevo bastasse amare, Falco Editore, e inizia a promuovere con il suo coraggio, i suoi scritti, nelle librerie e nelle scuole di tutta Italia per portare messaggi di positività e amore per la vita. Viene invitato in tante tv e radio nazionali (Radio 101, RDS, KissKiss, Deejay, Capital, Radio Norba, Uno Mattina, La Vita in Diretta...). Il suo libro viene recensito da Quattroruote, Famiglia Cristiana, Panorama,L’Espresso e tante altre riviste di settore. Successivamente pubblica Favole sotto le stelle, una raccolta di poesie e nel 2012 un nuovo romanzo intitolato Mandami una farfalla che è una sorta di secondo tempo della sua opera prima. Il 2014 è l’anno diVoglia d’evoluzione, Tracce Edizioni, il libro che segna un netto stacco da tutta la sua precedente produzione. Voglia d’evoluzione è un testo che spinge il lettore verso il coraggio di scegliere la propria strada senza mai aver paura delle conseguenze.

Dalla prefazione al libro di Michele Marino a cura di Ubaldo Giacomucci:
Michele Marino dimostra in questo romanzo la possibilità di conciliare inventiva, creatività ed espressione letteraria attraversando il racconto fantastico ma dal sapore realistico, con coerenza e forza allegorica, con un approccio coinvolgente e suggestivo ricco di colpi di scena.
Il secondo livello di lettura, quello dell’allegoria, permette di cogliere spunti di riflessione e di approfondimento, delineando anche una dimensione etica e di considerazione sociale.
In questo modo si concilia un’esigenza di comunicazione con l’intensità delle emozioni e dei sentimenti dei protagonisti, in modo che il lettore possa fruire del piacere della lettura, quasi facendo confluire le aspirazioni della letteratura mainstream in una dimensione narrativa tipica della letteratura di massa. 

Michele Marino nasce a Pescara. Il suo esordio letterario avviene con il racconto lungo Quell’aprile di Jared. Con il racconto breve La scelta ha vinto come primo classificato il premio “Incatenati all’arte” 2013. è appassionato di antiche religioni, storia antica e origine dell’umanità.

Nessun commento: