martedì 30 settembre 2014

PREMIO "MONTEFIORE NEL MONDO" per il giornalista Lino Manocchia edito dalla casa editrice Artemia

La giuria del Premio letterario Montefiore ha assegnato il Premio Montefiore nel mondo all'opera edita dalla casa editrice Artemia "La lotteria un cani, tedesco per prigionieri di guerra" durante la manifestazione che si è svolta Domenica 28 Settembre alle ore 15.00 presso il Teatri Malatesta di Montefiore Conca.
La ARTEMIA edizioni ringrazia il "Premio Letterario Internazionale Montefiore" per aver assegnato il premio "Montefiore nel mondo" con l'opera "La lotteria, un campo tedesco per prigionieri di guerra" al commendatore Lino Manocchia, noto giornalista americano di origine giuliese, che non ha mai perso contatti con la propria terra di origine. 
ARTEMIA, inoltre, ringrazia la signora Vincenzina Andrenacci per la traduzione del testo dall'inglese all'italiano e l'ing. Enzo Delle Monache per l'operazione di editing. 
La signora Orsini Maria Teresa, direttrice della ARTEMIA, rivolge un ringraziamento particolare al commendatore Lino Manocchia, che, un anno fa, scelse di pubblicare il suo primo lavoro "LINO E IL MICROFONO - Interviste e ricordi- con la suddetta casa editrice.



lunedì 29 settembre 2014

Premio speciale per l’editoria a Valeria Di Felice

Domenica 28 settembre 2014, nell’ambito della cerimonia di premiazione della IV edizione del Premio

Letterario Internazionale Montefiore (Rimini), presso il Teatro Malatesta, è stato conferito un Premio

speciale per l’editoria a Valeria Di Felice, titolare della “Di Felice Edizioni” di Martinsicuro, con la seguente

motivazione: «Per lo straordinario impegno profuso in campo editoriale, come giovane editrice di talento.»

Il prestigioso riconoscimento è stato conferito dallo scrittore Roberto Sarra, presidente dell’Associazione

Pegasus, e dal prof. Hafez Haidar, presidente di giuria e noto scrittore libanese, il quale ha commentato

come la casa editrice Di Felice, in un periodo di crisi e di difficoltà, sia un esempio “dell’Italia che vola”.



giovedì 25 settembre 2014

Presentazione a Chieti Scalo: MARTA LA SARTA di Valentina Di Cesare (Chieti Scalo, Sabato 27 Settembre, ore 18:30)

Sabato 27 Settembre 2014 alle ore 18:30

presso la Libreria Mondadori di Chieti Scalo


presentazione del romanzo d'esordio di VALENTINA DI CESARE

MARTA LA SARTA

(Edizioni Tabula fati)

a cura di Paolo Di Sabatino

Parteciperà l'Autrice con l'editore Marco Solfanelli





Gli undici capitoli che compongono Marta la sarta, sono incentrati sulla figura di una simpatica donnina di mezza età, nubile e senza figli, commessa da molti anni in una merceria e sarta nel tempo libero per i suoi clienti.
La semplicità caratteriale di Marta le permette di attraversare la vita degli altri in modo mai ingombrante, ma allo stesso tempo attivo, sempre disposta, con l'ausilio di luminose riflessioni e un amore vocato ai riti del quotidiano, a carpire da ogni storia quasi una piccola legge dell'esistenza, che non esita a farsi leggenda.
Ci ritroviamo così davanti a vere e proprie "fiabe moderne", in cui spesso i bizzarri episodi narrati non mancano di mescolarsi ad una ironia dolce e penetrante, tanto da raggiungere in alcune pagine la grazia della poesia gnomica. E come in tutte le fiabe, anche qui qualcosa di magico ci ricorda che l'umanità continua a esistere solo grazie al cuore degli eroi, a quella loro capacità di salvare tutti non potendo essere salvati da nessuno.


Valentina Di Cesare è originaria di Castel di Ieri, in provincia de L’Aquila. Ha studiato Lettere Moderne all’Università di Chieti e Mediazione culturale all’Università per stranieri di Siena. Due le passioni della sua vita: la scrittura e la musica. Marta la sarta è il suo primo romanzo.



Valentina Di Cesare
MARTA LA SARTA
Presentazione di Federica D'Amato
Copertina di Francesca D’Amato
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-385-7]
Pag. 160 - € 13,00

http://www.edizionitabulafati.it/martalasarta.htm


mercoledì 24 settembre 2014

Presentazione del libro: "Gadda spregiator de le donne" di Lucilla Sergiacomo (Edizioni Noubs)

Venerdì 26 settembre alle ore 17: 30 presso la Sala Convegni della Fondazione Pescarabruzzo in Corso Umberto I, 83 presentazione del libro: "Gadda spregiator de le donne" di Lucilla Sergiacomo (Edizioni Noubs). Partecipano: Nicola Mattoscio, Presidente Fondazione Pescarabruzzo, Simone Gambacorta, giornalista de “La Città” e “Il Resto del Carlino” e Massimo Pamio, Direttore artistico del “Museo della Lettera d’Amore” e direttore editoriale.

IL LIBRO
Nella monumentale opera di Carlo Emilio Gadda, lo scrittore del Novecento più violentemente ostile alla donna, si individua un complesso percorso di rappresentazione della femminilità affollato di personaggi stereotipati: la “signorina” perbene, asessuata, la moglie, la madre, l’angelo, fronteggiano la schiera di popolane, serve, tentatrici demoniache, streghe e “gallinazze”, tutte dotate di un’evidente carica erotica. Per raffigurare tali modelli Gadda saccheggia e deride l’intero repertorio delle figure femminili della tradizione letteraria, da Boccaccio al Verismo, dallo Stilnovo alla novella sentimentale ottocentesca e al dannunzianesimo.
Viscerale, irriducibile misogino, Gadda mima e disprezza i miti letterari dell’universo femminile, primo fra tutti quello della sacralità materna e della fertilità, ritenendoli funzionali all’avidità materiale e all’aridità etica della società borghese alla quale il Gran Lombardo appartiene.
Sono infatti le protagoniste dei suoi capolavori La cognizione del dolore e Quer pasticciaccio brutto de via Merulana, Liliana Balducci e la “Signora”, entrambe madri mancate ed entrambe assassinate, destinate a pagare il prezzo più alto per aver fallito il loro ruolo di madri.
Proprio Gadda, che mai parla né prevede un riscatto della donna dal suo ruolo subalterno, riesce così a tradurre  la sua misoginia in critica dell’ideologia dominante, mettendo in evidenza le durissime conseguenze delle trasgressioni delle donne ai loro ruoli tradizionali e trasformando in grottesco e feroce racconto “i percorsi intimi del dissenso femminile”.

L’AUTRICE

Lucilla Sergiacomo è autrice della storia della letteratura italiana I volti della letteratura (Paravia 2005-2007) e di numerosi saggi e interventi critici sulla satira italiana e su autori contemporanei e delle origini, ha pubblicato studi su Carlo Emilio Gadda, volumi critici su Ennio Flaiano, Italo Svevo. Ha dedicato molti contributi di studio alla didattica della lingua italiana e alla narrativa abruzzese.  

Presentazione: MARTA LA SARTA di Valentina Di Cesare (Pescara, Venerdì 26 Settembre, ore 18:00)

Venerdì 26 Settembre 2014 alle ore 18:00

presso la Libreria Feltrinelli di Pescara


presentazione del romanzo d'esordio di VALENTINA DI CESARE

MARTA LA SARTA

(Edizioni Tabula fati)

a cura di Francesca Rapposelli

Parteciperà l'Autrice con l'editore Marco Solfanelli





Gli undici capitoli che compongono Marta la sarta, sono incentrati sulla figura di una simpatica donnina di mezza età, nubile e senza figli, commessa da molti anni in una merceria e sarta nel tempo libero per i suoi clienti.
La semplicità caratteriale di Marta le permette di attraversare la vita degli altri in modo mai ingombrante, ma allo stesso tempo attivo, sempre disposta, con l'ausilio di luminose riflessioni e un amore vocato ai riti del quotidiano, a carpire da ogni storia quasi una piccola legge dell'esistenza, che non esita a farsi leggenda.
Ci ritroviamo così davanti a vere e proprie "fiabe moderne", in cui spesso i bizzarri episodi narrati non mancano di mescolarsi ad una ironia dolce e penetrante, tanto da raggiungere in alcune pagine la grazia della poesia gnomica. E come in tutte le fiabe, anche qui qualcosa di magico ci ricorda che l'umanità continua a esistere solo grazie al cuore degli eroi, a quella loro capacità di salvare tutti non potendo essere salvati da nessuno.


Valentina Di Cesare è originaria di Castel di Ieri, in provincia de L’Aquila. Ha studiato Lettere Moderne all’Università di Chieti e Mediazione culturale all’Università per stranieri di Siena. Due le passioni della sua vita: la scrittura e la musica. Marta la sarta è il suo primo romanzo.



Valentina Di Cesare
MARTA LA SARTA
Presentazione di Federica D'Amato
Copertina di Francesca D’Amato
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-385-7]
Pag. 160 - € 13,00

http://www.edizionitabulafati.it/martalasarta.htm


martedì 23 settembre 2014

Presentazione: "Nuovi drammi" di Mario Fratti (Edizioni Noubs)

Giovedi 25 settembre alle ore 17:30 presso la sala “Figlia di Iorio” della Provincia di Pescara sarà presentato il libro: "Nuovi drammi" di Mario Fratti (Edizioni Noubs). Partecipano: Germano D'Aurelio (in arte 'Nduccio), Lucilla Sergiacomo, Goffredo Palmerini, Generoso D'Agnese, Giovanni Legnini, già Sottosegretario di Stato, Marco Alessandrini, Sindaco di Pescara, Giovanni Di Iacovo, Assessore alla cultura del Comune di Pescara.

L’AUTORE
Mario Fratti (L'Aquila, 5 luglio 1927) è un drammaturgo celebre negli Stati Uniti, dove vive. Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere alla Università Ca’ Foscari a Venezia, Fratti avvia alla fine degli anni cinquanta una ricca produzione drammatica. È del 1959 il suo primo dramma “Il nastro”, vincitore del premio RAI, che però non fu mai radiotrasmesso.
Giudicato allora sovversivo, il dramma narra il rifiuto di confessare sotto tortura di alcuni partigiani, poi fucilati dai fascisti.
Oggi la sua produzione assomma oltre 90 opere. Negli Stati Uniti, sin dal suo arrivo, nel 1963, lo accoglie con favore la critica. Il suo stile è perfettamente compatibile con l’indole americana, aliena dalle ridondanze, dalle metafore e dalle sfumature tipiche del teatro europeo.
Le sue opere, tradotte in 20 lingue, sono state rappresentate in 600 teatri di tutto il mondo. Dall'America all'Europa, dalla Russia al Giappone, dal Brasile alla Cina, dal Canada all'Australia. Esse si connotano per l’immediatezza della scrittura teatrale, asciutta e tagliente come la denuncia politica e sociale senza veli che egli vi trasfonde.

L’OPERA
I sei testi teatrali compresi nei Nuovi Drammi di Mario Fratti confermano, se ancora ce ne fosse necessità per chi conosce la sua valida e nutrita produzione drammaturgica, la poliforme istintività del suo talento, che sul piano stilistico gli consente la costruzione di dialoghi espressivi e immediati e su quello contenutistico apre i cassetti alla brevità incisiva di situazioni sceniche che facilmente si evolvono e capovolgono, lasciando nella mente dello spettatore testimonianze pregnanti e intelligenti di come si vive nella società occidentale. […]

Sono sempre, in maggiore o minor misura, lacerazioni umane quelle che Mario Fratti rappresenta nei suoi Nuovi Drammi e in tutto il suo teatro, in cui il mondo appare bipartito dualisticamente in buoni e cattivi, ingenui e furbi, puri e infidi. Ma che sia leone o volpe o pecora o lupo, come lo scrittore ha dichiarato, “Io scrivo sull’uomo, per essere capito dagli uomini. Il mio interesse principale è l’affanno di vivere, i conflitti di ogni giorno, il grottesco della società”.

Poesia e Impresa (Mercoledì d’autore con Massimo Pamio) – Ortona, 24 settembre ore 19.00



Ascom Abruzzo con Poesia e impresa a Ortona è di casa, questa volta presso ELETTRO s.r.l. Forniture Elettriche Via XXIV Maggio, 1- ORTONA. L'azienda, nata nel 1947, fu fondata dal sig. Vittorio Tulina attualmente è gestita dai figli Ing.Tommaso (Amministratore Unico) e Daniela.
Sarà presentato il libro “LUCEVERSA” di MASSIMO PAMIO, poeta e saggista, è direttore del Museo della Lettera d'Amore, museo unico al mondo che è ospitato nel Palazzo Valignani di Torrevecchia Teatina.
Laureato in lettere moderne, è nato a Tollo in Abruzzo nel 1958, risiede a Chieti, nominato nel 2007 Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”, per meriti culturali. Studioso di letteratura moderna, ha pubblicato in volume, curato e diretto in collane per l’edizione NOUBS numerose opere.
E’ stato dedicato a lui un giorno del Senato Accademico del “New York State Senate” dell’Università di New York, presso cui sono state tenute sue lezioni accademiche, riconoscimento che gli è stato assegnato per “la promozione della cultura tra Italia e Stati Uniti”.
Coordina l'evento Rolando D'Alonzo.


Ascom Abruzzo forte della propria presenza sul territorio, con il format di successo Poesia e Impresa sta diventando strumento di riflessioni e spunti in un percorso che intercetta le esigenze e si inserisce armonicamente nel cammino dell’impresa, che mette a disposizione le soluzioni e l’esperienza necessaria per poter condividere la bellezza e portarla presso/fuori le attività commerciali come un bene comune. Mancato sviluppo della cultura è all’origine del declino di una città, di un paese, dell’impresa stessa, di cui oggi se ne scontano le conseguenze. La cultura è la risposta a un bisogno di crescita, di confronto, tra impresa e artisti e le parole chiavi sono: educare, donare, cooperare, curare, ispirare, lavorare, costruire insieme una comunità, un legame di stile, di servizio, di bellezza.

lunedì 22 settembre 2014

Le Edizioni Tracce presentano l'ultimo libro di poesie di Mario Fratti

Commediografo, scrittore e ora anche poeta. 
Mario Fratti, drammaturgo aquilano residente da oltre 50 anni a New York, dove ha colto continui successi, innanzitutto col celeberrimo musical Nine - per anni replicato a Broadway e vincitore di 7 Tony Awards - esordisce con una silloge poetica, ‘Volti’, che porta alla luce alcuni fulminanti intuizioni della sua giovinezza.


Oggi, avendo colto tantissimi successi e sfiorando le 100 commedie tradotte in tutto il mondo, Fratti torna alle origini con i versi pubblicati dalla casa editrice Tracce, per dare un’ulteriore prova della fantasmagoria del suo spirito, sensore dei moti dell’animo umano, così come li ha tante volte rappresentati nei suoi ‘Unpredictable Plays’, che costituiscono il suo teatro dai finali inaspettati.
Il volume di poesie ‘Volti’ di Mario Fratti, con prefazione dello scrittore Paolo Di Paolosarà presentato in anteprima mondiale a L’Aquilamercoledì 24 settembre, alle ore 17:30, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università de’ L’Aquila in Viale Nizza.

Questo il programma:
Saluti istituzionali: 
Massimo Cialente, Sindaco di L’Aquila;
Paola Inverardi, Rettrice dell’Università degli Studi de’ L’Aquila;
Nicoletta Di Gregorio, Vicepresidente della Fondazione Pescarabruzzo

Interverranno:
Liliana Biondi, Docente di Critica Letteraria dell’Università de’ L’Aquila;
Paolo Di Paolo, Giornalista, Scrittore e Critico letterario;
Annamaria Giancarli, Poetessa;
Goffredo Palmerini, Giornalista e scrittore
Leggerà alcune poesie tratte dalla silloge l’attrice Daniela Cecchini.
Coordinerà gl’interventi la giornalista Annamaria Barbato Ricci.
Sarà presente l’Autore, in arrivo da New York.

Teramo, 26 Settembre alla sala San Carlo la presentazione del libro Le storie di Sor Paolo Proconsole di Luciano Lamolinara



Venerdì 26 Settembre, alle 17,00, all’interno della sala San Carlo del Museo Civico F. Savini situata in via Delfico n. 36 a Teramo, si terrà la presentazione del libro “Le storie di Sor Paolo Proconsole” (Artèmia Edizioni, 2014), dell’autore Luciano Lamolinara.
Presenteranno il testo la scrittrice Alida Scocco Marini, il professore Sandro Melarangelo, il presidente di Teramo Nostra Piero Chiarini, con la moderazione di Luisa Ferretti.

Lamolinara ci presenta un percorso di vita accompagnato da sei racconti chiamiamoli di crescita, e due: La Missione e La casa del cacciatore di presa di coscienza e di “resa dei conti” con se stessi. La lotta tra il bene e il male. Non ogni singolo racconto rappresenta una crescita individuale e sociale, ma tutto il libro, poiché i racconti non sono a sé stanti ma collegati gli uni agli altri, apparentemente senza continuità, ma l’uno dall’altro annulla il fattore tempo.

Da bravo artista quale egli è, sa sapientemente usare i colori e, con poche pennellate, rendere vive situazioni passate (Porta Romana).

Lui bambino venuto a Teramo alla fine degli anni cinquanta, per motivi di lavoro del padre, da un paese di mare, si trova proiettato verso una realtà diversa, per lingua e per grandezza, e se all’inizio si sente straniero, finisce per amare Teramo fino a farla propria. 
La scrittura è scorrevole al punto di rendere la lettura appassionante, non per niente è un pluripremiato in diversi concorsi, sia per i racconti che per i libri da lui editi. E non per niente ho avuto il piacere di poterlo ospitare nel mio II volume di personaggi dediti alla cultura “Conosciamoci e facciamoci conoscere”. (Alida Scocco Marini - Artemia edizioni)

La presentazione del volume “Le storie di Sor Paolo Proconsole” è organizzata della casa editrice Artèmia Edizioni, con il patrocinio della Città di Teramo ed il supporto dell’associazione Teramo Nostra e dell'agenzia L & L Comunicazione.
Il presente vale anche come invito.
Ufficio Stampa - Artemia Edizioni
ufficiostampa@artemiaedizioni.it
www.artemiaedizioni.it
Info line: 347.5364795


venerdì 19 settembre 2014

Presentazione: L'ALBA DI ARCADIA di Emanuele Delmiglio (Firenze, Sabato 20 settembre 2014, ore 18:00)

Sabato 20 settembre 2014 alle ore 18:00

presso la Libreria Salvemini
in Piazza Salvemini n. 18 di FIRENZE


presentazione del romanzo di EMANUELE DELMIGLIO

L'ALBA DI ARCADIA

Edizioni Solfanelli


Presenta e dialoga con l'Autore: SIMONE MORGANTI








Un piccolo genio di quindici anni è malato di tumore al cervello in fase terminale.
Uno scienziato asiatico cambia continuamente domicilio e cerca di trovare risposta ai propri dèmoni interiori, consultando le pagine del Libro dei mutamenti.
Una donna ridotta in stato catatonico stringe a sé la foto di una bambina.
Che relazione c’è tra un college internazionale d’élite per giovanissimi talenti e una potente multinazionale farmaceutica?
E chi sta dietro al “Progetto Arcadia”, che si propone di far continuare a vivere in un mondo virtuale la coscienza di persone morte?
Giuseppe D’Ambra, un mite bibliotecario di mezza età, rimane suo malgrado invischiato negli ingranaggi di un oscuro disegno, che si rivelerà sempre più sconcertante e imprevedibile.
Un susseguirsi di colpi di scena lo porterà verso un inevitabile scontro con la struttura che manovra il “Progetto Arcadia”. Tradito anche dagli affetti più cari e sempre più solo, D’Ambra sarà costretto ad affrontare un’organizzazione dalla potenza inimmaginabile, in grado di condizionare forse le stesse menti delle persone.



Emanuele Delmiglio
L'ALBA DI ARCADIA
Presentazione di Luca Crovi
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7497-866-3]
Pagg. 256 - € 18,00

http://www.edizionisolfanelli.it/lalbadiarcadia.htm

Presentazione: LA CASE CHE NEN ZE CHIUDE di Vito Moretti (San Valentino, sabato 20 settembre, ore 18:00)


giovedì 18 settembre 2014

Presentazione: I GEMELLI DI CAERE di Fabrizio Cordoano (Sulmona, Sabato 20 Settembre, ore 21:00)

Sabato 20 Settembre alle ore 21:00

all'interno del Palazzo Mazara
Largo Mazara 1, SULMONA

presentazione del romanzo di FABRIZIO CORDOANO

I GEMELLI DI CAERE

Edizioni Solfanelli

Durante la serata performance musicale del duo Piano & Soprano di Maria Cristina Solfanelli e Yuri Sablone






La maschera con il volto adirato del dio Tinia copre le sembianze di un intruso che spaccia le proprie perversioni per volere divino.
Lamine d’oro, che recano incisa una dedica alla dea Uni per il dono di due figli gemelli, emergono inaspettatamente dai bauli di un tesoro trafugato, ricco di manufatti di pregio.
L’amore dei giovani Athe e Laerthe nasce e cresce all’ombra della necropoli di Caere, ma la fortuna del ragazzo raggiunge il proprio apice nello stesso istante in cui il suo astro si spegne.
Arte e storia, luoghi fantastici e leggendari, amore e odio, vendetta e onore, storia Etrusca e Romana si rincorrono lungo tutto il romanzo, la cui trama trae ispirazione dalla splendida “Tomba dei rilievi” (IV sec. a.C.) della necropoli etrusca della Banditaccia a Cerveteri, realmente appartenuta alla famiglia dei Matunas.

Fabrizio Cordoano
I GEMELLI DI CAERE
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7497-847-2]
Pagg. 176 - € 13,00

http://www.edizionisolfanelli.it/igemellidicaere.htm

mercoledì 17 settembre 2014

Presentazione: L'UOMO CHE CORREVA VICINO AL MARE di Ciro Pinto (Pescara, sabato 20 settembre, ore 18:00)


Ianieri Edizioni - Novità autunno 2014

IANIERI EDIZIONI
autunno 2014
novità

__________________________ 


|| IN USCITA ||

FRANCO DI TIZIO
Guido Treves e d'Annunzio negli anni del declino della Casa Editrice
Ottobre 2014
ISBN 978 8897 417 70 5
€ 38,00

IL LIBRO
Franco Di Tizio ha impegnato la sua già provata capacità di ricerca e di critica per ricostruire nei dettagli questo importante tratto della vita del Poeta, in più casi correggendo datazioni e interpretazioni: ne è sortito un libro di grande interesse, e non soltanto dal punto di vista meramente biografico - Nota a cura di Umberto Russo

L'AUTORE
Franco Di Tizio è uno dei massimi studiosi e biografi di Gabriele d'Annunzio. Gran parte delle sue ricerche sono state pubblicate dalla Ianieri Edizioni.

*

ALESSANDRO ADDARI
Esportare facendo rete. Strategie e strumenti per competere all'estero
Ottobre 2014
ISBN: 978 8897 417 68 2
€ 13,90

IL LIBRO
Il presente volume intende fornire una panoramica strategica e operativa per imprenditori, consulenti, manager e a quanti aspirino ad operare nel settore Export, in particolare nell’ambito delle piccole e medie imprese, attraverso la diretta esperienza dell’autore che vanta una ultradecennale esperienza nelle attività di esportazione sui mercati mondiali dei prodotti del made in Italy - Introduzione a cura di Daniele Becci, Presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Pescara

L'AUTORE
Imprenditore, Fondatore e Amministratore della Top Solutions si occupa di Internazionalizzazione delle imprese, Comunicazione e Marketing Internazionale. Vive e lavora a Pescara.   

__________________________ 


|| GLI APPUNTAMENTI ||

Proseguono le presentazioni di LORO NON MI VEDONO di Cristina Mosca, raccolta di racconti che inaugura la nuova collana di narrativa breve della Ianieri Edizioni #LNM


- settembre - 
17_Lanciano_Poesia & Impresa (presso il Bistrot 900)_ore 19
25_Sambuceto_Libreria Coop (all'interno del Centro d'Abruzzo)_ore 18
26_Pescara_Libreria I Luoghi dell'anima_ore 18

- ottobre - 
3_Pescara_Libreria K_18
10_Ortona_Hostaria del Castello_ore 19.30
25_Vasto_Libreria Mondadori_ore 18
31_Montesilvano_Libreria On the Road_ore 18.30

*
- Lunedì 13 ottobre 2014 la Ianieri Edizioni sarà ospite del Formia Festival #900 (clicca quiper il programma)
*
- Sabato 25 ottobre 2014 alle ore 18 presenteremo il libro "Respira" di Valeria De Luca (Ianieri Edizioni) presso la libreria Feltrinelli di Pescara

__________________________ 

|| LE SORPRESE ||

La Ianieri Edizioni sta per rinnovare il proprio sito web, ancora visibile all'indirizzo www.ianieriedizioni.it. Tante le novità, compresa l'opportunità di acquistare i nostri libri on-line usufruendo di sconti vantaggiosi.
*
Tra novembre e dicembre pubblicheremo due opere che vi lasceranno lo zucchero in bocca! Un giallo tutto al femminile, che continua la fortunata storia della nostra collana di narrativa classica "Forsythia", e il secondo appuntamento della nuova collana di narrativa breve "Bartleby". 


IANIERI EDIZIONI





twitter @ianieriedizioni

via E. De Amicis 1-5, Pescara
tel_ 3341385581

martedì 16 settembre 2014

Presentazione: IL TERRORISMO NELL'ERA POSTMODERNA di Stefano de Angelis (Chieti, Venerdì 19 Settembre, ore 18:00)

Venerdì 19 Settembre 2014, alle ore 18:00

presso la LIBRERIA DE LUCA
in Via C. de Lollis n. 12 di CHIETI

presentazione a cura di Eide Spedicato Iengo

del saggio di STEFANO DE ANGELIS

IL TERRORISMO NELL'ERA POSTMODERNA

Edizioni Tabula fati


Interverranno l'Autore e l'editore Marco Solfanelli 






Il terrorismo ha assunto nel ventunesimo secolo la capacità di modificare le nostre abitudini, le nostre convinzioni, i nostri modi di agire e in definitiva le nostre vite.
Questo saggio si propone di elargire una panoramica su tale fenomeno sociale, analizzandone le fasi storiche, le evoluzioni, i principi e le modalità con cui esso oggi si manifesta. Al contempo il testo esamina le strategie adottate nel corso degli ultimi trent’anni, ovvero dall’inizio della cosiddetta era postmoderna, dalle diverse istituzioni sociali che nel tempo si sono proposte di combattere tale fenomeno.
Nell’era liquida fatta di interconnessioni permanenti, di globalizzazione e di “cittadini del villaggio globale”, ma anche, e forse soprattutto, di precarietà ed assenza di patti sociali, risulterà determinante attuare un lavoro sinergico tra le varie componenti impegnate nella lotta al terrore, al fine di tutelare il futuro e la libertà di tutti noi.



Stefano De Angelis
IL TERRORISMO NELL'ERA POSTMODERNA
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7475-390-1]
Pagg. 80 - € 8,00

http://www.edizionitabulafati.it/ilterrorismonellera.htm

Festa di Fine Estate all'Agriturismo Le Nostre Radici

Rosella Di Nisio, autrice del libro di ricette di cucina creativa "Suggestioni in cucina" (Edizioni Tracce, 2008), organizza per domenica 21 settembre, a partire dalle ore 12.30, presso l'Agriturismo Le Nostre Radici, in C.da Prato San Lorenzo 51\1, a Nocciano (PE) la Festa di Fine Estate, con cibi a base dei ceci biologici dell'Azienda e le verdure spontanee raccolte nei campi.
Il menù a buffet prevede:
Antipasti: Nuvolette di ceci, stracciatella di cacigni, bietoline all'olio crudo e limone, insalata di ceci alla menta, frittelle di foglie e fiori, pizzette bianche e al pomodoro per i bambini;
Primi: Vellutata di ceci al profumo di maggiorana, orecchiette alla borragine, 
orecchiette al pomodoro per i bambini;
Secondi: Maiale porchettato alle erbe dell'azienda, hamburger vegetariano di ceci e patate;
Dolci: Crostata di confettura d'uva, cacionetti cioccolato e ceci.
Subito dopo pranzo si svolgerà una passeggiata nei campi alla scoperta di erbe e fiori eduli. A seguire si potrà partecipare a giochi con premi aziendali. Sarà, inoltre, presente un mercatino di prodotti aziendali biologici e locali a prezzi speciali.
Prezzo: 15 euro. Bambini: 10 euro.
Per partecipare alla giornata è necessario prenotare almeno tre giorni prima.

Per info: Agriturismo Le Nostre Radici
Contrada Prato San Lorenzo, 51/1 - Nocciano (PE)
Tel. 085/847644 – 328/7539075

Il libro: 
Si tratta di una speciale raccolta di ricette di cucina creativa dove prodotti biologici, erbe spontanee, piante e fiori sono le materie prime utilizzate per creare pietanze sane e naturali.
Stuzzicanti antipasti, squisiti primi e zuppe corroboranti, secondi robusti e aromatici, contorni prelibati e pani speciali. Torte, crostate e liquori per completare in dolcezza un viaggio gastronomico nel verde mondo dell'Autrice.
Le ricette sono accompagnate da schede illustrate, immagini e da interessanti approfondimenti di interesse botanico, storico e antropologico che si estendono anche a specie aromatiche inusuali. 

Rosella Di Nisio è nata a Pescara nel 1946. Insegnante di materie letterarie, ha sempre avuto la passione per la cucina e la ricerca nel campo delle erbe spontanee eduli, officinali ed aromatiche. Condivide questa passione con il marito, con il quale ha aperto in Nocciano un Agriturismo, Le Nostre Radici, dove realizza le sue ricette con i fiori e le erbe.
Di lei si parla per la sua cucina creativa e l’attenzione per il particolare, a tal proposito ha scritto “e ancora più buono ciò che è bello”. Dal 2007 è docente nei corsi promossi dal sindacato Confederazione Italiani Agricoltori – Turismo Verde, e tiene seminari sulle erbe aromatiche e sul loro utilizzo in cucina.
Trascorre il tempo libero nei campi a raccogliere erbe spontanee.

lunedì 15 settembre 2014

Presentazione: EUROPA SENZA STATUALITÀ di Francesco Petrillo (Roma, mercoledì 17 settembre, ore 19:00)


Presentazione: PASCOLI E GLI ANIMALI DA CORTILE di Maria Cristina Solfanelli (Chieti, Mercoledì 17 settembre 2014, ore 18:00)

Mercoledì 17 settembre 2014, alle ore 18:00

presso la Libreria De Luca
Via C. de Lollis n. 12 - CHIETI


presentazione del saggio letterario di MARIA CRISTINA SOLFANELLI

PASCOLI E GLI ANIMALI DA CORTILE

Edizioni Tabula fati


Presenterà il prof. Vito Moretti




     La vicenda di Pascoli, nell’intelligente lettura che s’incontra in questo libro, è il tentativo di ridestare la coscienza dell’uomo sul proprio destino e sui limiti del proprio presente, in nome di una profonda visione della storia e della vita e nel proposito di riconquistare ai singoli un diritto di “innocenza” che le teorie fin de siècle escludono e rendono persino impossibile.
     Sicché Pascoli, di fronte alla crisi dell’età sua, non indica un modello di eroismo o di dominio, come altri, ma addita il mondo del possibile, la volontà di ripristinare una relazione più congrua e più persuasiva fra l’uomo e i fatti della storia civile e sociale, e si fa promotore di un recupero pieno della natura, dove s’incontrano non solo individui umili (contadini, gente di fatica, persone d’anima e di sudore), ma — significativamente — un gran numero di animali: volatili e quadrupedi, pennuti e bestie da soma, selvaggina e rettili, mammiferi da stalla e da cortile, con un particolare rilievo arrecato ai cani, dei quali Pascoli amava contornarsi a Castelvecchio e nelle altre sue dimore; per questo, non si può oggi leggere — o rileggere — Pascoli ignorando il ruolo pregnante che egli riconosce agli animali o la densa lezione che da essi può venire.


Maria Cristina Solfanelli risiede a Chieti, dove è nata nel 1991. Ha conseguito, presso l’Ateneo teatino, la laurea in «Letteratura, filologia e linguistica del mondo medievale e moderno» e attualmente frequenta, nella stessa Università, il corso magistrale in «Filologia, linguistica e tradizioni letterarie».
     Ha grande passione per la musica e — da alcuni anni — studia il canto lirico, che esercita in qualità di soprano e che le è valso il pieno riconoscimento in numerosi e prestigiosi concorsi canori.
     Si esibisce nel duo musicale "Piano e Soprano Musicians" con il pianista M. Yuri Sablone e si è distinta finora nell’esecuzione, fra l’altro, delle romanze di F.P. Tosti e delle arie tratte dalle opere di W.A. Mozart.




Maria Cristina Solfanelli
PASCOLI E GLI ANIMALI DA CORTILE
Presentazione di Vito Moretti
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-391-8]
Pagg. 144 - € 12,00

http://www.edizionitabulafati.it/pascolieglianimali.htm


domenica 14 settembre 2014

Poker d’Assi per SCARPETTE BIANCHE di Arturo Bernava (Edizioni Solfanelli)

Domenica 14 settembre 2014, Arturo Bernava, con il romanzo SCARPETTE BIANCHE (Edizioni Solfanelli), ha vinto anche il premio internazionale “Thesaurus”, organizzato dal Cenacolo internazionale letterario “Altre Voci”. Lo scrittore è stato premiato da Alessandro Quasimodo, personaggio di spicco della vita culturale italiana (e non solo per l’illustre parentela), nel corso di una suggestiva cerimonia svoltasi sull’isola di Albarella, alle foci del Po.
Il romanzo "Scarpette bianche" ha vinto già tre concorsi: il Premio dell'Editoria Abruzzese "Città di Roccamorice" 2014, il Premio internazionale "Martucci - Valenzano" (BA) e il premio Nazionale di Poesia "Mario Arpea" organizzato dal Comune Rocca di Mezzo (L'Aquila).
Inoltre è giunto secondo nei concorsi: Premio Parco Majella di Abbateggio (PE) e al Premio “V terre, golfo dei Poeti” di La Spezia. Infine è stato finalista nei concorsi “Scriviamo insieme” di Roma e al Premio "San Domenichino" di Massa (MS).


http://www.edizionisolfanelli.it/scarpettebianche.htm

venerdì 12 settembre 2014

Lettura di poesie in ricordo della poetessa pescarese Elisabetta Merlonetti Mastromattei

Sabato 13 settembre, alle ore 18.00, presso la Libreria Feltrinelli, in Via Milano (ang. Via Trento), a Pescara, si terrà una lettura di poesie in ricordo della poetessa pescarese Elisabetta Merlonetti Mastromattei, scomparsa il 13 settembre 2011. 
La lettura è aperta a tutti coloro che desiderano declamare i versi dell'amica scomparsa e ad altri contributi poetici.
 
 
 
 
La scrittrice e poetessa è ritenuta dalla critica tra le voci più significative e sensibili del panorama regionale, conosciuta ed apprezzata in Italia come vincitrice di numerosi e prestigiosi premi letterari. Ha sempre avuto una particolare attenzione per le problematiche legate all'infanzia, donando i proventi della vendita dei suoi libri all'Unicef.

Elisabetta Mastromattei Merlonetti, insegnante, è nata a Pescara.
Ha cominciato a scrivere versi e poesie già in giovanissima età dividendosi fra la scuola e il conservatorio dove studiava pianoforte. Più tardi, nell'età della piena maturità, ha conseguito il dottorato in Scienze Religiose.
La passione per la sua professione di insegnante ha avuto grande parte per la sua vita di ogni giorno.
Poetessa, scrittrice, saggista, si è dedicata all'approfondimento di problemi pedagogici attraverso una intensa attività culturale ed artistica.
Ha vinto numerosi premi internazionali, ha conseguito importanti titoli ed ha pubblicato numerosi libri di poesie e racconti. I suoi scritti sono presenti in molte antologie poetiche, in riviste culturali in varie regioni e le sono state dedicate note di ottimo giudizio critico. 1974: Premio Internazionale “Villa Alessandra” – Alanno; 1975: Premio Internazionale “Villa Alessandra” – Alanno; 1978: Premio Internazionale sia in lingua che in vernacolo Medaglia Aurea – Chieti; 1979: Premio Internazionale Settimana Europea; 1979: III° Premio Internazionale di poesia dialettale – Lugano; 1979: III° Premio Internazionale di poesia in lingua – Lugano; 1980: Premio Internazionale “Il Grifone” Coppa bronzea – Genova; 1980: Premio Internazionale “Hermes” – Bologna; Trofeo “XX° Secolo” – Bologna (Premio Internazionale della cultura) (1981); Premio Internazionale “Appennino” - Ferrara (1981); Le viene conferito il titolo Benemerita della cultura - Premio Valpescara Internazionale (1983); Premio Internazionale “Trofeo del Po” della città di Boretto (RE) (1989);
Pubblicazioni: silloge poetica Luci… ed ombre (1979); silloge poetica Sentieri (1980); silloge poetica La mia voce nel tempo (1982); racconti per i più piccini L’Aquilone (1984); silloge poetica Sensazioni (1998); libro di narrativa e poesia Scintille d’amore; Il cuore e l’anima (2002);Riflessioni, semi che germogliano (2004); Fra mare e cielo (2005).
La sua ultima opera è “Eriberto e il mare – Eriberto è il mare” (Edizioni Tracce, 2011), un originale compendio che ripercorre la vita del noto fratello Eriberto Mastromattei.
I proventi delle sue opere sono stati sempre devoluti in favore dei bambini in difficoltà.
E' scomparsa l'11 settembre 2011.
 


Festa di Fine Estate con i ceci e le verdure selvatiche all'Agriturismo Le Nostre Radici

Domenica 21 settembre, a partire dalle ore 12.30, presso l'Agriturismo Le Nostre Radici, in C.da Prato San Lorenzo 51/1, a Nocciano (PE), si terrà la Festa di Fine Estate, con cibi a base dei ceci biologici dell'Azienda e le verdure spontanee raccolte nei campi.
Il menù a buffet (€ 15.00) prevede:
Antipasti: Nuvolette di ceci, stracciatella di cacigni, bietoline all'olio crudo e limone, insalata di ceci alla menta, frittelle di foglie e fiori, pizzette bianche e al pomodoro per i bambini;
Primi: Vellutata di ceci al profumo di maggiorana, orecchiette alla borragine, 
orecchiette al pomodoro per i bambini;
Secondi: Maiale porchettato alle erbe dell'azienda, hamburger vegetariano di ceci e patate;
Dolci: Crostata di confettura d'uva, cacionetti cioccolato e ceci.

Subito dopo pranzo si svolgerà una passeggiata nei campi alla scoperta di erbe e fiori eduli.
A seguire si potrà partecipare a giochi con premi aziendali.
Sarà, inoltre, presente un mercatino di prodotti aziendali biologici e locali a prezzi speciali. Si potranno così acquistare, tra l'altro, sacchetti di ceci da mezzo chilo, raccolti nel mese di agosto, al prezzo di € 2.00; acquistandone 3 li pagherai solo € 5.00.
Prezzo: 15 euro. Bambini: 10 euro.
Per partecipare alla giornata è necessario prenotare almeno tre giorni prima.

Per informazioni:
Le Nostre Radici
Contrada Prato San Lorenzo, 51/1
Nocciano (PE)
Tel. 085/847644 – 328/7539075

martedì 9 settembre 2014

Presentazione: L'ALLEGORIA DEL FIUME di Maria Assunta Orlando (Lanciano, Venerdì 12 settembre 2014, ore 18:00)

Venerdì 12 settembre 2014, alle ore 18:00

presso la SALA DI CONVERSAZIONE di LANCIANO
Piazza Plebiscito n. 55


presentazione del romanzo di ASSUNTA MARIA ORLANDO

L'ALLEGORIA DEL FIUME

Edizioni Tabula fati)


Presenterà Giancatrlo Giuliani

Parteciperà con l'Autrice, l'editore Marco Solfanelli 






Delicato e originale questo libro di Maria Assunta Orlando. Il lettore è condotto per mano in una storia familiare che è la chiave per una sorta di iniziazione alla vita, alla comprensione dei suoi meccanismi, all’accettazione del bene e del male, della gioia e del dolore che in essa si celano.
Lo stile è lineare, incisivo, semplice senza essere banale, comunicativo. Si usano spesso parole e frasi comuni, che nell’ambito delle varie situazioni si arricchiscono di molteplici sfaccettature di significato. Il lettore sfoglia le pagine di una storia di uomini e donne apparentemente ordinari, ma che sanno diventare una sorta di patrimonio collettivo, costituire quel tessuto connettivo che rende saldi i legami familiari, ne fa un supporto importante per i momenti in cui le circostanze sembrano aggredirci.
L’esistenza quotidiana include attività consuete, apparentemente banali, ma anche privilegiate, nel senso che consentono all’esistenza individuale di proiettarsi in una dimensione ben più ampia.
Il libro ha profumo di antico, nel senso migliore del termine, e dona al lettore il senso “caldo” della continuità, dell’inesauribile forza del legame familiare, del testimone passato da una generazione all’altra.

Maria Assunta Orlando
L'ALLEGORIA DEL FIUME
Presentazione di Giancarlo Giuliani
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-374-1]
Pag. 160 - € 13,00

http://www.edizionitabulafati.it/allegoriadelfiume.htm

mercoledì 3 settembre 2014

Premio Letterario Nazionale Civitaquana 2014: la cerimonia di premiazione

La poetessa e antropologa Marcia Theophilo - già candidata al Nobel per la Letteratura - si aggiudica il Primo Premio al "Civitaquana" 2014


Si e' svolta sabato 30 agosto, alle ore 18.00, presso il Chiostro del Convento "Fondazione Paolo VI", in Viale Roma, a Civitaquana (PE) la cerimonia di premiazione della II edizione del Premio Letterario Nazionale Civitaquana 2014 dedicato al gen. Giovanni Faricelli.
Hanno presienziato i componenti la giuria:
Angelo Ciarfella (Sindaco di Civitaquana e Presidente del Premio), Giulia Faricelli (Presidente del Premio), Vito Moretti (Presidente della Giuria), Carlo Petracca (Presidente Onorario della Giuria), Vincenzo CentorameTania Di Blasio (Consigliere con delega alla Cultura Comune di Civitaquana), Ermanno De PompeisUbaldo GiacomucciDaniela Quieti.
Sono intervenuti: Guerino Testa (Presidente Provincia di Pescara), Donato Di Matteo (Assessore Regionale ai Parchi), Nicoletta Di Gregorio (Vice Presidente Fondazione Pescarabruzzo).
Erano presenti, inoltre, ed hanno premiato i vincitori, il Sindaco di Cepagatti Sirena Rapattoni, l'Assessore al turismo e al bilancio del Comune di Spoltore Chiara Trulli e  il Vice Sindaco del Comune di Civitaquana Laura Finocchio.
Ha condotto la manifestazione la giornalista Sara Del Vecchio.
Brani tratti dai racconti dei vincitori sono stati letti dall'Attrice Giulia Basel.
Alcune opere dell'Artista Violetta Mastrodonato sono state donate ai vincitori.
Premiazione della Vincitrice: da sinistra il sindaco di Civitaquana Angelo Ciarfella,
Giulia FaricelliMarcia Theophilo, l'Assessore regionale Donato Di Matteo
L'intervento del Vice Presidente della
Fondazione Pescarabruzzo Nicoletta Di Gregorio

L'intervento musicale e' stato realizzato dal Coro Polifonico Pescarese diretto dal Maestro Nicola Russo.

Accompagnamento musicale: Elisa Papandrea (violinista).
Le riprese video sono state effettuate da Paola Febbo.
Durante la manifestazione sono state esposte le foto antiche di Civitaquana in una mostra organizzata dal Museo delle Genti d'Abruzzo.
Il chiostro del convento

Il premio, organizzato dall'Associazione Culturale Società Romantica e dal Comune di Civitaquana, con il contributo della Fondazione Pescarabruzzo e il patrocinio della Provincia di Pescara, ha l'intento di valorizzare la cultura, le espressioni artistiche, le peculiarità paesaggistiche e le tradizioni storiche e popolari dei vari territori regionali italiani e internazionali.

I vincitori della II edizione sono:
Vincitrice: Marcia Theophilo, una delle maggiori poetesse brasiliane, candidata al Nobel per la letteratura, già rappresentante per l'UNESCO; da anni si batte per la difesa dell'Amazzonia e della natura. Il racconto inedito col quale ha vinto il premio Civitaquana e' stato poi attenzionato e pubblicato dal WWF come simbolo alla lotta contro la distruzione della natura.
2° Premio: Nicoletta Fazio
3° Premio ex aequo: Sara Evangelista
3° Premio ex aequo: Raffaele Stella

Premio Speciale del Sindaco di Civitaquana: Bruno Trabucco
Premio Speciale del Presidente della Giuria: Luciano De Angelis
Premio Speciale della Giuria: Aldo Mauro Mancinelli
Premio Speciale Società Romantica: Vittorina Castellano
Premio Speciale Società Romantica: Patrizia Di Donato
Premio Speciale Società Romantica: Federica Tedeschi
Sponsor della manifestazione:

Mobil Jolly, Cantine Bosco, Ecopetrol, Maico, Farma Service L'Arca, FullBox Calzature, Marchesi De' Cordano cantina e vigneti, Garden C.